MF

zoom

Daniela Gregis racconta una favola metropolitana

2003-10-01


da MF del 1 ottobre 2003

di Paola Gervasio e Barbara Rodeschini

Location inaspettata per Daniela Gregis che sfila all'esterno dell'Oratorio della Passione di P.zza S.Ambrogio. Puntuale come solo i bergamaschi possono essere, Gregis crea un'atmosfera fatata. Sembra infatti di essere all'interno del cortile di un castello dove si avvicendano principesse e fanciulle al debutto. In scena quindi uno stile onirico che sfrutta la duttilità dei tessuti per creare ora morbidi grembiuli, ora accostamenti inediti, foulard annodati come top o portati per coprire il capo. Le fantasie sono delicatamente estive, si passa dai fiori ai rigati, spesso mixati, per volumi lunghi e rispettosi che sottolineano la silouette ma non la costringono. Buona la prova della designer che da un lato stupisce proponendo una collezione completamente nuova rispetto alla precedente e dall'altro non ne rinnega la natura radical-chic.


In scena anche le proposte di Gregis, Morelli e Turra

da MF del 25 ottobre 2001

di Barbara Rodeschini

Appuntamento da Driade per la nuova collezione radical-chic di Daniela Gregis. La sfilata focalizza l'attenzione sulla suggestione materica di lino, seta e cotone per pezzi ricercati e volumi rilassati in giochi di maglia e uncinetto.

da MF settembre 2001

Stilista, designer, artista eclettica. Forte di una creatività che esprime valori autentici. Il crochet, con la sua genuinità, l'ha sempre affascinata, sin da bambina, così come le vecchie stoffe, i bottoni i ricami.
Ma è nel tessile legato all'abitare che miete i suoi primi successi, per poi debuttare, nel '97 con una sua collezione di abbigliamento. Tanta maglia dal sapore retrò, anche negli accessori, materiali nobili, ampie gonne e incursioni sartoriali.

Paciotti, Obiettivo 2001 a 100 miliardi

di Barbara Rodeschini da Milano Finanza Fashion del 15 marzo 2001

...Appuntamento modaiol-gastronomico per Daniela Gregis all'interno dell'Osteria La Madonnina in via Gentilino. Una collezione ricercata in grado di fondere dettagli vintage a forme contemporanee per un total look radical-chic a tinte sostenute. ''Alla base della collezione'' ha spiegato a MFF Daniela Gregis, designer del marchio ''vi è l'intenzione di tratteggiare uno stile che sappia rigenerare tessuti, modelli e anche emozioni in un unicum attuale.
La collezione è interamente prodotta in Italia e punta a essere distribuita in punti vendita d'eccezione'', ha concluso la designer, ''oggi siamo presenti da Marisa a Milano e da Egg a Londra oltre che nella boutique monomarca di Bergamo.
Dato il carattere altamente artigianale della collezione i nostri obiettivi ci portano a cercare ora una posizione a New York Tokyo e Parigi per farci conoscere a livello mondiale''. 

© daniela*gregis 2018. All rights reserved. P.iva 03441330168