udilia

prirmavera*estate 2009

Udilia dice cose semplici, tocca le cose e sono profonde. una memoria, ma anche il futuro. Ha un rapporto con le persone come gli abiti che nascono da un fulcro, avvolgendosi e svolgendosi a spirale, finiti, infiniti. Tante forme in origine piane, geometriche. Possono somigliare a una... 

Udilia dice cose semplici, tocca le cose e sono profonde. una memoria, ma anche il futuro. Ha un rapporto con le persone come gli abiti che nascono da un fulcro, avvolgendosi e svolgendosi a spirale, finiti, infiniti. Tante forme in origine piane, geometriche. Possono somigliare a una chiocciola, a una rete, iniziano e non finiscono, si adattano, trovano. Il mestiere è un gioco e la gioia mettersi a cercare. Udilia sarà il bianco, il rosso e il blu: monocolori sì ma con una moltitudine di bianchi, di rossi, di blu. Basta avvicinare lo sguardo, caderci dentro. Le borse, gli scialli e le collane sono lavorate tutte a maglia, a uncinetto, punto croce e annodate. Scarpe in tessuto e in pelle. La sfilata sarà anche spettacolo, a sorpresa.

lunedì 2 febbraio ore 18 oratorio della Passione p.zza Sant'Ambrogio 23\a milano daniela gregis collezione primavera estate 2009

 
 
p.iva 03441330168