codici

autunno*inverno 2006*2007

Codice genetico, di Leonardo, della strada, codice a barre, quanto serve per comunicare o perché esista almeno la possibilità. Chi vuole può tentare anche con i codici di daniela gregis che, nel chiostro dell’Oratorio della Passione di Sant’Ambrogio, presenta la nuova collezione... 

Codice genetico, di Leonardo, della strada, codice a barre, quanto serve per comunicare o perché esista almeno la possibilità. Chi vuole può tentare anche con i codici di daniela gregis che, nel chiostro dell’Oratorio della Passione di Sant’Ambrogio, presenta la nuova collezione per l’autunno inverno. codici è l’invito a fare da sé, a trovare la strada di un proprio linguaggio che dal segno evolva verso il comportamento. La coerenza tra l’uno e l’altro segno e comportamento è un avvio di dialogo, nell’amore per le differenze, solo un passetto ma indispensabile. Ecco, perciò, il taglio che chiude, paradossale e concretissimo modo di fissare i lembi di un tessuto così come, avvicinando le mani, intrecciamo le dita. Di incastri si tratta, lungo il cui bordo nascono cuciture, grafismi, decorazioni che sillabano una lingua tattile. Le stoffe pescano nel jersey, nei panni di lana, di cachemire, di alpaca, mentre le tinte, tranne qualche rapido tocco di giallo, si arroccano su due linee: l’inchiostro blu in tutte le sue sfumature e i beige dalle terre al color corda, ad un inafferrabile punto polvere. Da citare la borsa kyoko, bassa e larga, realizzata in tessuto e provvista di due manici, utile per trasportare senza danni una torta; gli abiti con scollo a V, portati sopra una maglietta a barca; la gonna pantalone marta con chiusura a coulisse; i pantaloni marini molto, molto larghi che si indossano sotto giacche a doppio petto, secondo il principio del taglio che chiude. Allestimento essenziale e fluido, seguendo le ombre cinesi e le note del sax.

lunedì 20 febbraio dalle 19 alle 20 Oratorio della Passione Piazza Sant’Ambrogio 23/a Milano collezione autunno inverno 2006 7

 
 
p.iva 03441330168