celeste

primavera*estate 2015

a volte cerca un posto dove possa volgere il naso all’insù e vedere solo il colore blu; pensa che in quel momento vede lo stesso blu che vedono gli uccelli, lo stesso azzurro che avevano visto i trisavoli e che ancora si vedrà dopo di lei; in questo istante, Celeste dimentica tutto e... 

a volte cerca un posto dove possa volgere il naso all’insù e vedere solo il colore blu; pensa che in quel momento vede lo stesso blu che vedono gli uccelli, lo stesso azzurro che avevano visto i trisavoli e che ancora si vedrà dopo di lei; in questo istante, Celeste dimentica tutto e non si sente persa; quando le chiedono perché il suo vestito è sempre di quel colore, lei non sa che dire... cotone, seta, lino, canapa, più liscio, più ruvido. i vestiti, rete e tessuto. le sciarpe, dipinte. le scarpe, corda e legno. i cappelli, quasi turbanti. entra il bianco nel blu, il tessuto nell’abito. musica.

giovedì 18 settembre ore 18 oratorio della Passione piazza Sant’Ambrogio 23a milano collezione primavera estate 2015

 
 
p.iva 03441330168