aurora

autunno*inverno 2007*2008

Per degli abiti che non si vedono, ma che lasciano intravedere, fasciando il corpo, il tempo dell’alba è l’annuncio. Quel chiarore che, subito dopo, si tinge di viola, rosa, rosso fuoco, staccandosi dal blu della notte e dal marrone della terra. Con questa tavolozza di colori,... 

Per degli abiti che non si vedono, ma che lasciano intravedere, fasciando il corpo, il tempo dell’alba è l’annuncio. Quel chiarore che, subito dopo, si tinge di viola, rosa, rosso fuoco, staccandosi dal blu della notte e dal marrone della terra. Con questa tavolozza di colori, s’apre aurora, la sfilata che daniela gregis dedica alla semplicità delle trasformazioni con l’abito nodo e i cappelli a tazza che diventano borse. Una collezione invernale dove maturano come bacche cachemire, lane e anche cotoni, dove affiora il quadrettato, nel calore di un abbraccio. Sono abiti che ripetono la gioia di vestirsi senza orari, fatti per il benessere di non chiedere che ore sono.

 
 
p.iva 03441330168